Top
 
 / SERVIZI / FLY CONTROL

FLY CONTROL

MODUS OPERANDI
La società ha acquisito nel tempo notevole esperienza e praticità operativa nel controllo
degli insetti volanti, adottando soluzioni innovative di disinfestazione, nel rispetto delle
normative vigenti e dosando equamente gli insetticidi in modo che essi siano il meno irritanti possibili per gli animali eventualmente presenti nelle strutture.
Essa si avvale di tecnici e personale qualificato che successivamente ad una visita aziendale proporrà la migliore soluzione per risolvere la problematica presente e fornirà un preventivo approssimativo per un programma di 8 (otto) interventi fly control, il minimo necessario per garantire un adeguato controllo stagionale del problema.
Nel caso in cui le condizioni meteorologiche prolunghino il peridodo di intervento, sarà concordato fra le parti un eventuale costo aggiuntivo.
Nessun contratto vincolante sarà stipulato tra le parti, questo a garanzia del cliente, che è libero di sospendere il servizio, quando lo riterrà non adeguato alle proprie aspettative.
Nel rispetto della clausola precedente, la società fatturerà al cliente ogni singolo intervento, l’importo di ogni singola fattura è calcolato in funzione del preventivo concordato e del numero degli interventi pattuiti ma le prime due fatture avranno un importo superiore di circa il 25%, in quanto i primi trattamenti richiedono una maggiore quantità di prodotto e di manodopera.
Nella ipotesi che il cliente non intenda proseguire col servizio proposto, egli dovrà pagare solo gli interventi eseguiti e fatturati sino a quel momento.

LE MOSCHE SPECIE PRINCIPALI I DANNI ARRECATI

Le mosche sono un problema rilevante all’interno delle nostre stalle, in quanto sono la causa principale di:

• Cali di produzione del latte;
• Cali d’incremento giornaliero di peso;
• Fonte di stress e di trasmissione di malattie.

Le principali specie presenti all’interno dei nostri ambienti, dedicati all’evamento del bestiame bovino, sono la mosca Stomoxys calcitrans (chiamata comunemente mosca delle stalle) e la mosca domestica.
La principale differenza tra le due consiste che la prima si nutre di sangue mentre quella domestica si nutre di sostaze liquide di origine organica in via di decomposizione.
I danni provocati dalle mosche sono divisi in tre categorie:

• Danni diretti causati dalle punture: Perdita di sangue, danneggiamento dei tessuti e reazioni allergiche;
• Danni indiretti: Trasmissione di agenti patogeni e aumentata irritabilità degli animali;
• Effetti periferici: Danni alle strutture e perdite di produzione causate dagli sforzi effettuati dagli animali per difendersi dagli insetti.

PERDITE ECONOMICHE
A cusa di questi problemi, possiamo riscontrare perdite econimiche rilevanti all’interno dei nostri allevamenti, è stato infatti riscontrato un calo di efficenza alimentare del 15%, pari a mezzo chilo di sostanza secca non ingerita, che corrisponde circa a un litro di latte al giorno/
vacca non prodotto. Ai prezzi correnti, tale perdita corrisponde a circa 12€ al mese per vacca in lattazione.

IL NOSTRO INTERVENTO
La nostra società è in grado di intervenire prontamente per risolvere questo problema, andando a diminuire drasticamente il numero di individui presenti, in modo tale da attenuare le perdite economiche causate dalla diminuzione della produzione lattifera, prevenendo la trasmissione di eventuali malattie e assicurando un miglior comfort degli animali presenti nell’allevamento.

I COSTI
I nostri trattamenti abbattenti e residuali eseguiti nel rispetto delle normative vigenti hanno un costo massimo di 4€ mese/vacca. Ottenendo un vantaggio economico pari a circa 8€ mese/vacca ed un indubbio miglioramento del benessere degli animali e degli operatori.